I numeri del sesso.

In principio il sesso era uno, poi, furono due, e, fu subito guerra. Figuriamoci cosa succederà, ora che gli americani hanno scoperto che i sessi sono cinque. [Non ricordo dove l’ho letto, ma ora dicono otto.] Secondo me, la scoperta del 5, (dell’8 che sia), prova solamente che contare la sessualità, altro non fa che dare che dei numeri. La sessualità (via naturale, culturale, e spirituale con cui la vita perpetua se stessa) ha un unico genere: indipendentemente dalla tendenza con cui la si manifesta, quello della vita. Secondo questo principio si può dire normale o non normale solo il modo di vivere la vita sessuale: normale se è cosciente, anormale se non lo è.

Poiché la sessualità è vita, se vi coscienza di se stessi è di genere normale tutto ciò che agisce a favore della vita personale nel sociale per lo spirituale, mentre, se non vi è coscienza di se stessi, è di genere anormale tutto ciò che agisce a sfavore della vita. E’ così difficile da capire, o essendo così semplice non c’è più nulla su cui studiare il genere ed il modo di capitalizzare la Natura della vita prezzolandone il “gender” culturale?

nord