Su l’orgoglio autolesionista dei gay.

Capisco anche quelli che sono disturbati da una carnevalesca visione che il gay presenta nei suoi Pride, ma vorrei che lo pensaste, in quelle occasioni, capace di una ironia sulla sua sofferenza, (storica, quando non personale) così feroce da squartarsi lo spirito dalle risate!

afinedue