Non capirò neanche niente, ma per me, il direttore di Repubblica straparla!

Ezio Mauro, direttore de la Repubblica, dice: chi polemizza su Daniele, durante il rapimento era al riparo!? E che cavolo significa! Significa forse che per poter dire la mia sull’opera di un giornalista in Afghanistan, devo farmi rapire dai Talebani! Per come la vedo, il Mastrogiacomo, è stato culturalmente e professionalmente egocentrico! Punto. Dopo di che, salviamolo pure dal suo egocentrismo, che tanto, per me, i soldi non significano niente, tuttavia, un Mastrogiacomo, non può mica farmi la parte del caduto dal pero! Ovverosia, può farmela se fosse giornalista della Terza C, ma Mastrogiacomo non lo è, la Repubblica neanche! Sbaglio?! In virtù di un fine professionale di scontata importanza, a mio avviso, il Mastrogiacomo ha rischiato la pelle, e noi (Italia) rischiamo di far delle figure di merda con gli Alleati! Gli è andata bene e ne sono felice, tuttavia, non per questo sono cieco! Che forse, il signor Ezio Mauro mi vuole muto perché sentimentalmente ricattabile?! Suvvia!!!

Dalle cronache che ho letto del Mastrogiacomo, non c’è una novità che sia una! Il Mastrogiacomo doveva, secondo esca, intervistare un capo Taleban. Sarei proprio curioso di sapere quali domande intendeva fargli! Sarei quasi pronto a scommettere che potrei rispondere al posto di quel Taleban, ricavando le risposte da interviste già fatte, da altri, e ad altri Capi! In tutta questa storia, di nuovo ci sarebbe solamente una notizia: il Mastrogiacomo è stato rapito dai Talebani perché la sua curiosità rompeva i coglioni ai fronti amici.

nord