Prima di tutto, tutto non mi alteri in alcun modo.

Posso essere d’accordo o non d’accordo, ma ti ascolto sempre molto volentieri. Punto! Dopo di che, c’è sempre difetto di mezzo quando non si sa collegare passione e ragione. La politica è governo, e quindi, punti di vista sul governare, che bisogna mediare, mica una fede parareligiosa! Chi l’interpreta come fede, ha bisogni che vanno oltre, e che si radicano dentro un esistere che ha bisogno di nemici per esistere! La politica, è cura della rex pubblica, non, cura psicologica o psichiatrica nei peggior casi.

afinedue