Caro Doberman…

C’è una cosa che mi disorienta, in quello che dici, e sulla quale, bisognerebbe a mio avviso, aprire un po’ di discorsi. Se, volere o volare, la coabitazione forzata data dalla carcerazione riesce a tirar fuori il meglio degli inquilini, perché, sto’ meglio non salta fuori in più libera coabitazione? Perché è sociale? Perché siamo estranei a quel sociale? Perché lo siamo, culturalmente estranei al sociale? Perché lo siamo, normativamente, estranei? Perché lo siamo sessualmente? Perché, consapevolmente o meno, si autocarcera, chi ha un multiforme bisogno di ambiti esistenziali esclusivamente maschili?

Perché?

afinedue