Non esiste il diritto all’amplesso, ma, quanto possono sussistere due amori, ( e/o due amanti ) se fra di loro è venuta meno la capacità di donare l’amplesso?

Fra i significati detti dai miei due spiriti guida (Devoto ed Oli) ho scelto “sussistere = esser posto”. Ebbene, se non ricevo e non concedo il dono dell’amplesso, non sono posto nell’amore che l’altro m’ha concesso. Se escludo l’amore dell’altro dal posto che gli ho concesso, (cioè, dal suo sussistere per sussistermi) non sono posto, ovverossia, non sussisto per l’altro e neanche l’altro per me. Comunque sia, non condivido gli amplessi comunque obbligati. C’è regola ma non vedo cuore. Nel dono, invece, è il cuore che, se è a posto (se sussiste) fa sussistere i bisogni di sussistenza.

afinedue