Subire un lutto è come ritrovarsi sradicati. Nessun lutto, però, ti sradica completamente.

Si stratta, di tornar ad alimentarci, allora, per le radici che ci sono rimaste, ma per far questo, le dobbiamo rivedere, e per rivederle, dobbiamo asciugarci gli occhi. Deciderlo è difficile. Sembra un tradimento, ma, se chi ci ha lasciato ci ha amato, perché mai dovrebbe volere la nostra sofferenza? A che gli servirebbe? E se serve a noi, il problema, allora, non è un dolore da lutto, ma un dolore da vuoto. Non un dolore provocato da una morte, allora, ma un dolore provocato da stati della nostra vita, che non sappiamo dove, o come, vivificare. Causa di lutti, allora, è anche l’ignoranza circa noi stessi.

afinedue