L’odio, è frustrata fame di potere.

Di chi odia, allora, si può dire che il potere della sua vita è povero di affermazioni, quando non, povero in identità; identità, che non avendo altra fortificante ricchezza, nell’odiare trova il suo compenso.

afinedue