Folle, banderuola. Folle, banderuola del mio cuore, che giri giri con il vento, sul tetto, rosso del mio amor, cantava Mina in quel del 1959.

Il 59. Dov’ero, nel 1959? Per certo, so solo dov’ero il 16 di Aprile del 44. Stavo nascendo. Nel 59, quindi, avevo 15 anni. Se è vero che l’embrione è già persona, che persona ero a 15 anni, che non ricordo pressoché nulla di quella mia età? A questa domanda non avrei che una risposta: ero un embrione che ancora non sapeva che a 15 anni si è già Persona. Cosa mi mancava per saperlo? Tre cose, direi:

* coscienza della relazione di vita fra la mia mente ed il mio corpo;

* coscienza della relazione di vita fra il mio mondo ed il mondo;

* capacità di ricordo.

afinedue

2 Aprile 2008 Cronaca delle Banane.

 Benedetto XVI: “Papa Wojtyla aveva qualità soprannaturali”

Al proposito: chissà perché la coscienza dello stato soprannaturale della vita è schizofrenia nei medium e merito di santità nei papi e/o nei cosiddetti santi. Di diverso, infatti, c’è solo il personale percorso, non, la facoltà di per sé, quindi, o è vera in tutti i casi o di inattendibile origine in tutti i casi, ma, si sa: le guerre le scrivono i vincitori.

 

 

afinedue