Permessi di soggiorno: ridendo e scherzando Bertoldo si confessava.

Parlavo della faccenda con il mio Arabo. Siamo giunti a questa conclusione. Perché 50 o 70 o 200 euro che è roba da polli! Già che ci siamo, ci siamo detti, facciamoli pagare 3000! Gli diamo viaggio aereo Alitalia, che così lavorerà al posto dei barconi; gli diamo un assicurazione privata per un biennio, che così lavoreranno le Assicurazioni anche presidenziali e allevieremo le spese delle Ulss! Non per ultimo, gli diamo la cittadinanza per cinque anni! Se delinquono entro i cinque anni, fuori dalle palle, ma possono rientrare dopo cinque!
Almeno, le questure lavoreranno meno!
Almeno si saprà chi sono quelli che entrano!
Almeno eliminiamo il problema e le spese dei soccorsi!
Almeno eliminiamo i campi di concentramento!
Almeno eliminiamo la possibilità che muoiano per mare!
Almeno eliminiamo la delinquenza nel settore emigrazione! [Non me ne vogliano i nordafricani (persone e/o stati) che a qualsiasi livello si vedranno ridotte le rendite!]
Non hanno i tremila? E che problema c’è?! Glieli presta lo stato di provenienza, e se li fa restituire come e quando vuole! Anche dai famigliari del richiedente, se proprio non si fida del richiedente. E che cazzo! Ci vuole tanto! Animo, gente della Destra: abbiate il coraggio dei vostri coglioni, visto che li spacciate per duri!
L’Arabo ed io, l’abbiamo detto ridendo, è vero, ma ridendo e scherzando, Bertoldo si confessava.

afinedue