Centrano le pulizie della casa negli stati d’abbandono che si soffrono nei lutti?

Mi è mancato l’Amato nel Febbraio del 91. Da allora, non sono più riuscito a pulir la casa. Non per questo non ho trovato chi la puliva per me, ovviamente, però, le recenti economie da pensionato precario perché non mi è ancora arrivata m’hanno riposto la questione: te la devi pulire; e non c’è scampo. Avete presente l’angoscia da rifiuto da olio di ricino di quello di una volta mica di quello di adesso che pare un cafone rifatto? Stavo così!
Perché stavo e non sto? Perché sto pulendo a fondo la cucina. Miracolo? No. Nacessità di capire! Capire cosa? Capire che anche la casa è vita della tua vita, e che gli stati d’abbandono nella tua vita possono far abbandonare la casa. Che cos’è un abbandono da lutto? E’, ovviamente, una separazione. Che cos’è una separazione? E’ la cessazione di una comunicazione. Cosa struttura una comunicazione? Direi che struttura una comunione. Cos’è una comunione? Una comunione è ciò che permette la strutturazione di un amare che diventa amore tanto quanto vi è comunione fra i contraenti di una unitaria intesa. Vi è comunione e quindi amore da raggiunta intesa con altro da sé, e vi è comunione, e quindi amore da raggiunta intesa con il proprio sé. Per via di abbandono potrei farne una laurea dal momento che ho cominciato a sentirmi tale verso i sei mesi, :>> ma non vorrei farvela così lunga.
Giusto per farla breve, allora, direi che nei miei stati d’abbandono mi sono bercamenato fra perdite e guadagni un po’ come fanno tanti se non tutti, direi. Ed infatti, in tutte le case che ho abitato mica ero giunto al livello di adesso, anche se, tendenzialmente così. La chiamavo pigrizia, però. Mi dicevo che non avevo tempo. Mi dicevo lo farò domani. Subdolo, il lutto da abbandono. Uno guarda la facciata della sua vita – casa, e si dice l’ho superato, ma se non pulisce la sua casa – vita, vuol dire che dentro c’è ancora una crepa!
Dicevo, che abbandono, è mancata comunione. Può essere con il proprio mondo ma anche con il mondo.
Rifiutarsi di pulire la casa, allora, è rifiuto di rientrare in sé stessi, come rifiuto di rientrare nel mondo. Giunti al punto, vado a finire il lavoro!

afinedue