Pedofilia e secolarismo. Chi chi?

Tra gli elementi costitutivi del contesto in cui si sono verificati gli abusi (pedofili), il Papa cita la tendenza al secolarismo e un “frainteso” approccio al Concilio Vaticano II. Suvvia!!! C’è ne sono altre, adesso?! Gran parte degli abusi sono avvenuti quando del secolarismo non si sapeva neanche cosa fosse, ed il Concilio Vaticano II era ben aldilà da venire!!!
Cerchi le cause, invece, nella cosidetta “chiamata”: emozione della vita che diciamo divina mentre nella stragrande maggioranza dei casi, è voce di una individualità, che, o teme di affrontare sé stessa, e/o teme di affrontare la vita!!
Cerchi le cause, invece, nella pessima abitudine di rinserrare nei seminari delle personalità di non costituita sessualità.
Cerchi le cause, invece, nella deleteria abitudine di rendere psichicamente e spiritualmente eunuca, la sessualità dei cosidetti chiamati!!
Non sempre le ciambelle riescono col buco, e che se “Dio non gioca al Lotto”, non lo dovrebbero neanche quelli che si sono autonominati portavoce!! Non per ultimo, riconosca che, in molti, alla lunga, la missione finisce con il diventare un mestiere, e che in questa degenerazione della missione, possono saltare i freni inibitori della sessualità del cosidetto chiamato! Comunque stiano le cose, lungi da me l’idea di chiedere al Vaticano di piangere sé stesso per questi errori, ma, di non spargere fumi, sì!!!

Ci sento odor di zolfo!!!

afinedue