Amore e amorevolezza in madri, figli, amanti, cimiteri, spiriti.

Qualche giorno fa la mamma dell’Amato è andata al cimitero e sulla tomba del figlio ha fatto quello che il sentimento fa fare. L’altra notte l’ho sognato. Era a letto. Uno di quei letti in tubolare che si trovano negli ospedali ed in isole comunitarie: collegi, ecc,
In viso l’ho visto dimagrito. Pallido ma non cereo. Aveva la barba di più di qualche giorno. In vero una peluria, ma lo ricordavo glabro! 🙂 Dormiva ma, lo ricordo ora, non respirava. Nei pressi dei suo letto, lo guardavo. Sentivo il senso del mio corpo in modo vago. Sentivo presenti solo degli occhi. Se lo vedevo, è chiaro che non potevo mica essere senza occhi, pure, c’era come se quella facoltà fosse sottolineata! No, non dal mascara! 🙂
Soggetto, fisicamente molto agile, l’Amato. Lo è sempre stato. In un caso, anche in ultima. Fatto sta che si alza dal letto molto velocemente, viene verso di me, mi si mette di fronte, e all’altezza del cuore (come se quello fosse il suo armadietto) estrae un paio di scarpe che direi ginnastica dal tipo di suola. Molto consumate, fra l’altro. Fatto questo si gira ed esce imboccando un corridoio. C’era luce in quel corridoio. Di più sulla parete di sinistra. In quella di destra, grigia parete e/o la luce.
Mi sveglio con una sensazione di rimprovero: si sente abbandonato!
Con l’Amato mi capita di litigare ancora per due prevalenti motivi. In primo perché tende ad imporsi (col cavolo che glielo permetto che l’ho già fatto anche troppo! ) ed in secondo perché, almeno in quel sogno, è ancora al livello che ha lasciato.
Vai avanti, gli dico, vai avanti! La tua strada non è più questa; è quella! So che lo sa, ma l’emozione umana lo prende ancora e se non la riceva quanto vuole e/o gli occorre, lo fa capire! Come lo fa capire?! Coppie che per un insieme di amorosi fattori si capiscono anche senza parlare non sono mica prodotti di telepatia, vero! Sono solo due che si sono fatti uno! Fra me e l’amato è successa cosa analoga! Abbiamo avuto bisogno di tutto e di tanto, ma, per intenderci, di nessun vocabolario.
Non mi interessa se non mi credete. Al più mi dispiace per chi non mi crede, perché solo quelli che hanno profondamente amato, sanno di cosa parlo!
E’ poi vera sta’ storia dell’abbandono?! Direi si e anche no. Non è vera perché è ben raro che passi giorno senza pensarlo. Così anche per la mamma, penso. Più che alla madre, però, il referente dei suoi sentimenti ero io. Solamente io. Ben strana storia per chi da giovane andava a Finocchi, vuoi per soldi per la “roba”, ma anche per picchiarli!
Sta dicendo a me, allora, che lo sto abbandonando! Non è vero ma anche si, come è anche vero che non posso diversamente! Indipendentemente dalla mia volontà, è la vita in cui sono che mi sta allontanando da lui. La vita in cui sono certamente non mi toglie i ricordi. Non mi toglie i belli, almeno, che misericordiosa, i brutti si, me li toglie!
Attenuando i ricordi che mi restano, è sua legge, l’attenuazione delle emozioni. Non ci si scappa! A meno che non si voglia vivere di solo dolore! L’attenuazione delle emozioni, è attenuazione della comunicazione spirituale e/o spiritica secondo il caso. E’, un diventare, piano piano, come muti.
Si, il Piccolo ha fatto tutta la sua sceneggiata, appunto perché, a suo dire non gli parlo più, il che è un po’ come dire che lo sento meno. Secondo ragione so che lo capisce. Secondo emozione, gli è ancora pesante il sentirlo. Avrebbe bisogno di un altro amore, ma, purtroppo lo cerca dove gli sta diventando sabbia fra le dita. E si che gliel’ho detto a quel testone: vai avanti, vai avanti! Capirai! E’ un Capricorno! Si, in effetti un corridoio per andare avanti l’ha pur preso! Dei corridoi della sua realtà e condizione, quando sono illuminati a sinistra significa che sono guidati dallo spirito, mentre la luce a destra dice che sono guidati dalla santità dello spirito di sinistra.
Era una santità, però, talmente corporea da sembrare parete. Di obbligato passaggio, quindi. In quanto condizionante, la direi, allora, non elevata nella Vita anche se può esserlo nella sua.

rosaquattro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...