Sospesa questione

1afronte2
In questa immagine ho unito i segni delle due fonti. Volevo usarla come capoverso della pagina ma  un qualcosa m’ha fermato. Non per la lettura dell’immagine, penso, ma perché, quel quadrato si sovrappone sul cerchio come “quadra”, nel senso di compiuto, raggiunto, vero, ecc, ecc. Di per sé mi sta bene perché corrisponde alle mie convinzioni, tuttavia, non mi è chiaro se, sul simbolo dell’universalità dello Spirito, ci stia per far capire che l’universalità proviene dalla verità, o se la verità proviene dall’universalità. Le due interpretazioni sono vere perché inscindibili, ma allora, mi fissano in questo punto di domanda: quale, il principio, a noi culturalmente primo? E se mi stessero dicendo che ambedue i concetti sono primi? Certo che lo sono, ma allora, perché c’è un qualcosa che pur rendendo razionale l’accettazione non rende paritaria  l’emozione
Da grafico capace non mi sarei posto la questione perché sarei riuscito a far quadrare  in cerchio l’immagine che dice i significati della spiritualità “per Damasco”.
Devo trarne la conclusione che per raggiungere il vero la vita si serve anche dei nostri limiti?  Si, può essere.
Si, neanche gli Arieti sanno dire se è nato prima l’uovo o la gallina. Sanno solo che per prima è nata la vita che ha fatto la gallina che ha fatto l’uovo.  Certo! Anche l’opposto caso, ma gallina o uovo, comunque non tolgono il primato alla vita.
afinedue