Anche la vita può andare in over dose

Secondo il dosaggio di ciò che è vero perché giusto al bene, l’egocentrismo è la “salute” di chi lo può attuare e la “malattia” di chi non lo può. Ciò vuol dire che per le nostre strade non girano solo degli egocentrici per formata identità, ma anche dei sofferenti di sé. Per questo, della dedizione al bere degli emigranti non dovremmo vedere il solo “vizio”, ma anche la sofferenza di chi è culturalmente disattivato perché non può e/o non sa più come attuare gli schemi praticati nell’ambito di provenienza.

nord