Sotto il razzismo, altro. Lettera ” al Direttore “

In una foto che avete pubblicato si vedono due donne africane mentre stanno ridendo fra di loro. E’ avvenuto durante un corteo dove si protesta per un delitto del quale si accusano i Carabinieri. L’improprio comportamento m’ha fatto riflettere.

Se ad essere ucciso fosse stato un bianco (ammesso ma non concesso che ci avessero informato con la stessa eclatanza, oltrechè ad una possibile accusa nei confronti dei Carabinieri, l’Informazione avrebbe sostenuto anche delle ulteriori ipotesi. Ad esempio:

* quell’uomo è stato ucciso perché si rifiutava di spacciare;

* perché si è ” fatto ” ciò che doveva spacciare;

  • magari in conto vendita, si è appropriato dei soldi della ” roba “.

  • ( Avuta da bianchi? Da neri? )

* Perché controllato ma non fermato è stato sospettato di essere un confidente. Vallo poi a sapere se da bianchi o da neri o se a torto o a ragione.

Il fatto che i Carabinieri e/o l’Informazione non abbiano reso pubblico queste ipotesi (non tanto ipotesi per chi conosce la situazione “droga”) può essere perché:

* il loro silenzio serve alle indagini;

* vi è effettivo coinvolgimento;

La denuncia del fatto non accompagnata dalle ipotesi ha pericolosamente sbilanciato l’Informazione, o con altro dire, l’ha mandata in over dose. Sarò proprio curioso di vedere quale ” narcan ” la rimetterà in sesto. In attesa di capirlo, basterà il tempo (o la rinuncia a ricordare per non sovraccaricarsi di brutture  ad annullare le diffidenze fra culture diverse che questa storiaccia ha contribuito ad alimentare, o queste struttureranno dei non tanto futuri casi “Los Angeles” che a loro volta alimenteranno l’Informazione?

nord