Perché gli uomini uccidono le donne?

Principalmente, perché la Donna è quel complemento personale e storico che permette all’Uomo di fondare sia la sua identità personale e di vita, che la sua fede nella sua potenza.

Se ne renda conto o meno, ma la Donna che rifiuta questo percorso, e/o lo interrompe, altera anche gravemente quel progetto. Il che vuol dire che la Donna deve irrimediabilmente sottostare al principio maschile della vita? No. La Donna (come d’altra parte l’Uomo) è esclusivamente sottoposta al principio della vita: vivere. Come? Secondo sé! E qui casca l’asino, purtroppo. Quanto è libera l’identità maschile e femminile di vivere e di unirsi ad altra vita secondo sé?

La personalità non libera, è uccisa molto prima che venga uccisa. In questa situazione, il tentar altre scelte di vita da parte della donna, rischia di essere uno scomposto tentativo: quello di uscire dalla cassa in cui l’ha rinchiusa una disumana normalizzazione.

afinedue