Siamesi la Norma e la Società

A proposito di Norma, la metterei così. La Norma (insieme di regole pedagogicamente affluenti e defluenti) è una sorta di Giano bifronte. Dietro una fronte c’è la Norma sociale e dietro l’altra c’è quella personale. Ambedue formano la stessa mente. Nella sociale, è normale il normalizzato&normalizzante (diciamolo cittadino educato&educatore) che secondo infiniti stati di vita collabora (per Figura, Ruolo e Compito) all’accrescimento civile ed economico dello Stato. Per quella personale, invece, è normale chi, secondo infiniti stati di vita, è quello che è, e cioè, riconosciuta umanità in riconosciuta società. Secondo infiniti stati di vita, chi avversa queste norme (Principato, e/o Religione,e/o Società, e/o Cittadinanza, e/o Umanità) non è normale.

linkbianco