La Genesi e La Palice

manofronte
Sulla Genesi hanno scritto “In principio era il Verbo, il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio“. con poetica ovvietà. Ammetendo, infatti, che al principio di ogni principio vi sia un’esistenza capace di vita umana nella versione divina (la fede ne abusa ma lo può) dobbiamo anche ammetterla capace di discernere sulla sua vita. Una coscienza Sovrana perché Prima, che mai può dire se non ciò che è? Cos’è? Lapalissiano, direi! Dirà il primo Verbo (IO SONO) e la prima parola: VITA. Ora, se escludiamo che l’essere di un principio divino possa soffrire di una qualsiasi dissociazione, necessariamente ne deriva che il Verbo (Io sono) e la coscienza di sé (Vita) sono l’Uno tanto cripticamente detto.