Ho chisto al “mio” Gianduiotto

Ho chiesto al “mio” Giandujotto di venir a pulirmi la casa. Inizia. Lo sento trafficare. Io sono da voi. Percepisco un momento d’affanno. Viene in camera e mi dice: Vitaliano, devo andare perché alle 18 mi aspettano per la preparazione alla Cresima. Mentre gli dico vai, il cuore mi bisbiglia: ne abbiamo rovinato un altro!
Datata Novembre 2006

manofronte